sabato 26 maggio 2012

Pizza di kamut pomodorini e provola


Il sabato sera di solito si mangia la pizza e cosi stasera dopo mesi che non la toccavo per via delle mie intolleranze, ho deciso di farla con il lievito naturale e la farina di kamut.
Il lievito naturale l'ho sempre fatto da sola in casa ma, quest'anno mi è aumentato il lavoro e non ho più il tempo di rinfrescare la pasta madre frequentemente e, passando a fare spesa da Natura Si, ho trovato il lievito madre di kamut e l'ho subito preso.
Idea geniale! La pizza è venuta molto buona e digeribile e la mia intolleranza, con le dovute attenzioni, non ha subito nessun problema:-) vi passo subito la ricetta:

Ingredienti:
500 g di farina di kamut biologica
30g di lievito madre di kamut del molino rossetto
mezzo litro di acqua non clorata
10 g di sale
5 g di zucchero di canna
1 cucchiaino di malto di mais
6 pomodori ciliegino
100 g di provola bianca
olio extravergine di oliva per condire


In una ciotola di alluminio mischiate la farina con il lievito madre, poi iniziate a versate acqua mentre continuate ad amalgamare e a mettere farina; aggiungete lo zucchero e il malto di mais.
Quando avvertite che l'impasto inizia ad amalgamarsi unite il sale e continuate ad impastare.
Appena sentite di aver ottenuto un bel panetto elastico e liscio, mettetelo a lievitare coperto e al caldo.
Dopo 3 ore riprendete l'impasto e dopo averlo impastato di nuovo dividetelo in panetti tondi da lievitare ancora per almeno 6 ore in un luogo caldo.


Trascorso questo tempo prendete i panetti e formate della lingue di piazza che condirete a piacere, oppure come ho fatto io  con pomodorini e provola.
Prima di infornare mettete un pentolino con dell'acqua all'interno del forno per creare umidità e fate cuocere a pizza ad un piano alto del forno, quasi attaccato alla griglia per 15- 20 minuti circa.
Per la farcitura io consiglio, in questo caso, di mettere i pomodorini da subito mentre la provola fatta a dadini a metà cottura, altrimenti rischia di bruciarsi e venire molto secca e, l'olio extravergine di oliva va messo a crudo.
Farete un figurone e potete anche cucinarla a metà cottura (senza mozzarella o provola ma solo pomodoro) e congelare le lingue in modo tale da averle sempre pronte. Sicuramente meglio della pizza congelata già pronta!
La pizza fatta in casa è sempre buona!!!!

Deborah


1 commento:

  1. Favolosa!!! adoro pane e pizza....mi fanno molto casa.... :')

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...